Post autodistutto

Annunci

8 pensieri su “Post autodistutto

  1. dunque. io sono parzialmente d’accordo con il primo commento tranne che per alcuni particolari: film, sesso e musica avvengono nel medesimo momento; il film è sicuramente essenziale per risolvere questo enigma; è la polizia che chiama lei; la chiave della macchina che lui ruba da casa di lei è verde, dunque di criptonite. il fatto che lui poi faccia un incidente indica che è stato disturbato dalla criptonite, quindi lui è superman. ricordiamo inoltre che christopher reeve ha trascorso gli ultimi anni della su vita in sedia a rotelle, e ciò va a sostegno della mia tesi. un elemento ricorrente è l’orologio che indica sempre la stessa ora: il tutto è avvenuto quindi in meno di un minuto. Lui potrebbe essere superman o flash, ma allora non  si spiegherebbe la criptonite! quindi è superman.

  2. …ma aspettate un momento…
     
    la sagoma rossa sullo sfondo richiama in modo evidente la morfologia della Turchia…
     
    ok, il nostro eroe, forse italiano, si trova a Istanbul, forse all’università di Boğaziçi, ad un certo punto decide di trovarsi a Zonguldak con una sua amica, che magari si kiama Nükhet, decidono di andare verso il Mediterraneo ché un loro amico li ospita nella sua casa vuota a Cipro, forse. Passano un po’ di tempo a far robe turke (ahahah) ma lui ad una certa ora della notte, si ricorda dei suoi compagni coinvolti nella lotta per il Kurdistan libero. Allora torna su fino a Trebisonda, prende un’auto (non si sa di chi, ma probabilmente di un lupo grigio, visto che lì ce ne son molti, quindi anche con il gusto di fare uno sgarbo a uno di loro rubandola).
    (La presunta) Nükhet non vede più il suo stallone italiano, preoccupata quindi avvisa le autorità. Quindi senza volerlo svela i suoi piani. Così lui ancor prima di raggiungere i territori in guerra, viene speronato dai militari, ed in seguito espulso in Siria in cui decide di rilassarsi seduto su uno di quei divani avvolgenti che si modificano a seconda della forma del corpo, e decidendo di leggere un libro che ricorda chiamarsi "lo zen e l’arte della manutenzione della bicicletta". Noi però sappiamo che il titolo esatto è "lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta"…come se la caverà da questo empasse?…e Nükhet (la presunta)? Riusciranno ancora e reincontrarsi?…
  3. Mmm.. forse, ma proprio forse, la freccina nera accanto al corpo di lei indica che forse non è proprio una lei… Il che spiegherebbe la spunta rossa, che come tutti sappiamo indica ERRORE. Così, sarebbe più chiaro il fatto che lui esca di soppiatto di notte dalla casa, dopo aver scoperto il regalino che lo aspettava. Di conseguenza, ancora sconvolto dalla scoperta e forse un pò indeciso sui suoi gusti sessuali, supera accidentalmente i limiti di velocità, perde il controllo della macchina (rubata, grazie Mattia) e viene speronato dalle forze dell’ordine. Comunque nella casa qualcosa avviene, questo è certo.

  4. ah, dici quindi che sia lui l’autore di quel libro geniale (anche se un po’ ripetitivo… il che cmq confermerebbe il fatto che sia lui, un po’ rintronato dopo l’incidente)!!!
     
    ricky 14
  5. d’accordo su tutto a parte che su un piccolo ma fondamentale particolare…è evidente che lui ruba l’auto di lei, altrimenti non si spiegherebbe come mai l’autorità l’avrebbe speronato!
     
    salute
     
    PS ah probabilmente poi si mette a scriver un libro intitolato "lo zen e l’arte della mautenzione della bicicletta"…
     
     
  6. ah, piccola aggiunta interpretativa:
    tutti gli eventi più veloci e concitati sono tracciati da un alone rosso-sangue che già poteva far presagire il tragico epilogo e l’angoscia per il tempo! (l’orologio, il film-sesso-musica ad alto volume in quest’ordine, il tempo di nuovo e l’incidente)
    …a questo si aggiunge anche il fatto che Lui si trova nelle zone "non-rosse", e quindi più chill, sempre quando è da solo senza una donna che lo angoscia!!! chi ha orecchie per intendere intenda, uha uha uha!!!
     
     
    ricky 14
  7. geniale, devo ammetterlo!!
     
    un Lui (che per comodità chiameremo Lui, o Giulio in alcuni casi), bello e prestante e molto "ok"-chill, incontra una Lei (che per comodità chiameremo Lei), gnocca con minigonna ascellare e molto "ok"-arrapata (lo si deduce dal segno "ok" in rosso, eh eh): insieme capiscono che hanno poco tempo per conoscersi e quindi si avviano a casa di Lei.
    Entrano, guardano un film, copulano selvaggiamente e ascoltano un po’ di musica ad alto volume (in quest’ordine, penso…)… ed è tutto ok! il tempo stringe però, e Lui, allarmato dall’ora tarda e dal buio, esce di fretta e si mette al volante ancora eccitato-chill per prima…
    …il tempo passa, Lei non ha notizie e lo chiama allarmata, ma Lui aveva fatto un incidente, anche piuttosto pulp, perchè sembra esser uscito come un missile dal finestrino laterale!!
     
    La storia emozionantissima si conclude con Lui riflessivo all’ospedale che fa il punto della situazione a voce alta, fornendo al pubblico il morale della storia:
    – la prossima volta vado in bici
    – d’ora in poi meno sesso e più yoga!!
    – dopo una vita frenetica, improvvisamente mi ritrovo con un sacco di tempo per pensare a come gestire il mio tempo futuro…
     
    Sono commosso… 😀
     
    ricky14
  8. Il post  si è autodistrutto esplodendo dei strani disegni.
    Vince chi indovina cosa racconta l’immagine, o chi si avvicina di più, o chi ha più inventiva….
    Fatemi sapere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...