Aspettando il baratto….it's a beautiful day

più che altro mi chiedevo se esiste un metodo per cercare le cose di cui si ricordano pochi dettagli (vabbè….sto giro mi ricordavo che erano i Pizzicato Five), tipo libri, film….mah…..posso cercare solo le cose di cui conosco il titolo?? Mmm…..so che stanno cercando di sviluppare metodi di ricerca per somiglianza di immagini…..vedremo….
Di questo video mi ricordavo anche altre due cose: lei è vestita di arancione, la faccia del batterista….

Annunci

Aspettando il baratto….it’s a beautiful day

più che altro mi chiedevo se esiste un metodo per cercare le cose di cui si ricordano pochi dettagli (vabbè….sto giro mi ricordavo che erano i Pizzicato Five), tipo libri, film….mah…..posso cercare solo le cose di cui conosco il titolo?? Mmm…..so che stanno cercando di sviluppare metodi di ricerca per somiglianza di immagini…..vedremo….
Di questo video mi ricordavo anche altre due cose: lei è vestita di arancione, la faccia del batterista….

"L"-L + nco (rebus 6)

  • Devo decidermi a chiedere a Bea se ha tempo/voglia per fare altri disegni per un progetto super segreto, per il solo divertimento di farli…..ci penso sempre e poi mi dimentico di scriverlo qui…
  • Iniziate collaborazioni a San Giobbe (lun. merc. ven. 8.30 – 13). Ah….l’economia….
  • Non ho ancora capito che corsi frequentare questo semestre….nè perchè….
  • Mattia è arrivato in Turchia e sta bene….anzi, sta con nuhket.
  • Carlo è riuscito a delegare per tempo Matteo, in cui ripone massima fiducia, per consegnare la domanda di laurea. Sarà dura Carlo, sarà dura…..
  • Giorgia deve traslocare, ridipingere casa e forse fare la studentessa.
  • Matteo ha compiuto gli anni addirittura la scorsa settimana, invece solo adesso è riuscito a installare PES.
  • Radiocafoscari domani si riunisce in Campo S. Margherita alle 17.30.
  • Venerdì a Vicenza Francesco finirà il conservatorio in sbattimenti.
  • Ieri Gianluca mi ha battuto a golf di due buche, con un videogioco dei primi anni ’90. Nel 2000 lo batterei.
  • Laura dovrebbe scrivere un racconto di 5000 battute su qualcosa di triste. 5000 battute che non fanno ridere.
  • Anche Raffaele ha compiuto gli anni, e questo post lo scrivo perchè mi ha chiesto di questo blog, e il post di prima mi disturba, in qualche modo ha deviato a metà dal finale.
  • Pozzo darà un esame. Oggi o domani. Lui lo darà. E noi crediamo in lui. Perchè da grande farà il profeta. O l’avvocato.
  • Aspetto di sapere se Ginevra e Laura hanno superato i loro ultimi o preultimi esami.
  • Anche l’Irene potrebbe farmelo sapere….dico….potrebbe….
  • Barbara dovrà scegliere un giorno in cui cucinare per me e l’Annina nella nuova casa di quest’ultima.
  • Domenica c’è la festa del recupero. E noi barattiamo dalle 10 alle 17.30
  • Francesco sta presumibilmente impastando della pizza, o altrimenti la sta farcendo, o tirando via dal forno. Al limite la sta mangiando. Potrebbe fare le stesse cose con la sua tesi?
  • Federico e la Silvia sono tornati dalla Cina. Oppure solo la Silvia? Boh, comunque sono tornati insieme a Venezia. E poi sono ripartiti.
  • Mia mamma cerca biglietti o possibilità gratuite per andare a fare un giro alla Biennale Architettura.
  • Mio fratello dominerà il Veneto nel suo campo lavorativo. Considerando che nel suo campo lavorativo c’è solo lui.
  • E’ ricominciato il basket. Cioè i miei allenamenti di basket. Cioè le mie lamentele per i miei allenamenti di basket. Cioè la lotta alla pigrizia che mi porta a lamentarmi per i miei allenamenti di basket. Cioè….sarò pronto per la prova costume a Dicembre.
  • Stasera incontro gli altri animatori in parrocchia e decideremo che giorno fare gruppo. Tengo un gruppo di ragazzi di 2° superiore quest’anno. Li tengo solo un’oretta alla settimana. Poi li lascio liberi.
  • Guglielmo quest’anno abiterà a Venezia. Alla Giudecca. Allo Junghans. Internet a 1€ per 15′ e coprifuoco la notte. Inoltre è stato confermato dalla NASA che non diventerà più alto di così.
  • Forse entrerò in tesi a breve. Spero mi diano le 20.000 Lire, perchè sarebbe la seconda volta.
  • Stiamo tutti cercando di capire se domani o dopodomani Timoteo viene a Venezia. O se come suo solito aspetta che Venezia vada da lui. Maledetti studi inter-religiosi.
  • Il CERN ha previsto, grazie all’accelleratore, che nel 2500 le carote sostituiranno internet.

“L”-L + nco (rebus 6)

  • Devo decidermi a chiedere a Bea se ha tempo/voglia per fare altri disegni per un progetto super segreto, per il solo divertimento di farli…..ci penso sempre e poi mi dimentico di scriverlo qui…
  • Iniziate collaborazioni a San Giobbe (lun. merc. ven. 8.30 – 13). Ah….l’economia….
  • Non ho ancora capito che corsi frequentare questo semestre….nè perchè….
  • Mattia è arrivato in Turchia e sta bene….anzi, sta con nuhket.
  • Carlo è riuscito a delegare per tempo Matteo, in cui ripone massima fiducia, per consegnare la domanda di laurea. Sarà dura Carlo, sarà dura…..
  • Giorgia deve traslocare, ridipingere casa e forse fare la studentessa.
  • Matteo ha compiuto gli anni addirittura la scorsa settimana, invece solo adesso è riuscito a installare PES.
  • Radiocafoscari domani si riunisce in Campo S. Margherita alle 17.30.
  • Venerdì a Vicenza Francesco finirà il conservatorio in sbattimenti.
  • Ieri Gianluca mi ha battuto a golf di due buche, con un videogioco dei primi anni ’90. Nel 2000 lo batterei.
  • Laura dovrebbe scrivere un racconto di 5000 battute su qualcosa di triste. 5000 battute che non fanno ridere.
  • Anche Raffaele ha compiuto gli anni, e questo post lo scrivo perchè mi ha chiesto di questo blog, e il post di prima mi disturba, in qualche modo ha deviato a metà dal finale.
  • Pozzo darà un esame. Oggi o domani. Lui lo darà. E noi crediamo in lui. Perchè da grande farà il profeta. O l’avvocato.
  • Aspetto di sapere se Ginevra e Laura hanno superato i loro ultimi o preultimi esami.
  • Anche l’Irene potrebbe farmelo sapere….dico….potrebbe….
  • Barbara dovrà scegliere un giorno in cui cucinare per me e l’Annina nella nuova casa di quest’ultima.
  • Domenica c’è la festa del recupero. E noi barattiamo dalle 10 alle 17.30
  • Francesco sta presumibilmente impastando della pizza, o altrimenti la sta farcendo, o tirando via dal forno. Al limite la sta mangiando. Potrebbe fare le stesse cose con la sua tesi?
  • Federico e la Silvia sono tornati dalla Cina. Oppure solo la Silvia? Boh, comunque sono tornati insieme a Venezia. E poi sono ripartiti.
  • Mia mamma cerca biglietti o possibilità gratuite per andare a fare un giro alla Biennale Architettura.
  • Mio fratello dominerà il Veneto nel suo campo lavorativo. Considerando che nel suo campo lavorativo c’è solo lui.
  • E’ ricominciato il basket. Cioè i miei allenamenti di basket. Cioè le mie lamentele per i miei allenamenti di basket. Cioè la lotta alla pigrizia che mi porta a lamentarmi per i miei allenamenti di basket. Cioè….sarò pronto per la prova costume a Dicembre.
  • Stasera incontro gli altri animatori in parrocchia e decideremo che giorno fare gruppo. Tengo un gruppo di ragazzi di 2° superiore quest’anno. Li tengo solo un’oretta alla settimana. Poi li lascio liberi.
  • Guglielmo quest’anno abiterà a Venezia. Alla Giudecca. Allo Junghans. Internet a 1€ per 15′ e coprifuoco la notte. Inoltre è stato confermato dalla NASA che non diventerà più alto di così.
  • Forse entrerò in tesi a breve. Spero mi diano le 20.000 Lire, perchè sarebbe la seconda volta.
  • Stiamo tutti cercando di capire se domani o dopodomani Timoteo viene a Venezia. O se come suo solito aspetta che Venezia vada da lui. Maledetti studi inter-religiosi.
  • Il CERN ha previsto, grazie all’accelleratore, che nel 2500 le carote sostituiranno internet.

sono cattolico . . .

Da quest’anno faccio parte del Consiglio Pastorale della mia parrocchia. Per quanto ne capisco io è un gruppo di persone attive in comunità che si incontrano una volta ogni tanto (2 mesi?) per discutere e consigliare il parrocco sui temi della parrocchia. Il tema che la dicoesi propone quest’anno per le sue parrocchie è il “bene comune”. Cosa si intende? boh. No, scherzo, ricordate la parabola del buon samaritano? Ecco, l’idea è quella di essere attivi, impegnati, fare, nel sociale, non inteso come volontariato, ma vita quotidiana, relazioni con gli altri. Impegnarsi sui temi della giustizia, della politica, ecc.

Vi evito i vari discorsi che hanno assorbito questa mia mattinata, ma sintetizzo le riflessioni che voglio condividere (visto che avendo un blog, ogni tanto posso fare anche questo, condividere):
I cristiani cattolici capiscono che il prossimo è chiunque, qualsiasi essere umano, per questo si impegnano nelle attività sociali, nel cercare di fare del bene. Capiscono benissimo anche che siamo uno Stato con leggi, istituzioni, organismi e processi detereminati, per questo si impegnano all’interno di queste istituzioni. L’unica cosa che sfugge è che lo Stato è democratico e che lo Stato non sono solo cattolici, ma i cattolici sono solo una grossa fetta di popolo. Rifiutandosi di accettare le regole democratiche della politica. Stamane si faceva un gran parlare di come la politica, dopo tangentopoli, sia un argomento scomparso dalle discussioni in parrocchia, si diceva che mancano cristiani in politica……hey, aspetta un attimo, a) mi dici che fare politica è far parte della società civile? dato che i cristiani vivono nella società, nn capisco dove ci siano mancanze. b) si dice che la cristianità va comunicata vivendo. Allora posso evitare di mettermi una croce addosso, mi basta vivere. Ah….. ma come fai a capire che sono cattolico? Ecco l’ennesimo timore della Chiesa, dobbiamo distinguerci. Ma perchè dico io, non mi basta semplicemente vivere? Dici di sì o no? Ok, è evidente che ho un problema con la questione evangelizzare, ecumene, ecc….uff…

“La Chiesa non vuole essere agente politico ma ha un interesse specifico nel bene dell’uomo”, così diceva il tizio venuto a parlarci, ma è una cosa detta comunemente all’interno dell’ambiente cattolico. Ma come? Se la chiesa ha interesse nel bene dell’uomo e l’uomo fa politica relazionandosi con altri uomini, spero bene che la Chiesa abbia interesse in una buona politica. Ecco l’ipocrisia che mi da fastidio. Ecco perchè mi fa girare il cazzo che la Chiesa non accetti il confronto democratico. Ma non intendo quello all’interno dell’ambiente politico, ma il confronto democratico tra idee.

Il punto è se sei cattolico fai parte della Chiesa, se la Chiesa dice qualcosa in quanto cattolico aderisci a quel pensiero.

Ma fatemi il piacere, la Chiesa ha 2000 anni, credete che io, all’alba dei miei 25 sia stato in grado di leggere anche solo la Bibbia? L’unico testo sul quale forse potrei essere interrogato? Ah ah, immaginate in tutto questo tempo quante cose sono state dette, i concili, le encicliche, le traduzioni, le ritraduzioni e le ritrattazioni. E io dovrei saperle tutte? Ma figuriamoci….

Ci credo poi che nell’ambiente parrocchiale che frequento, si sentano di continuo giovani lamentarsi di essere additati in quanto cattolici negli ambienti che frequentano….”Ah, avete fatto le crociate!” “Ah, ma hai letto cosa dice sto cardinale?” “Ah, ma lo sai che nella Spe Salvi…” Poveri giovani cattolici, si sentono accusati. Andate a cagare voi e gli altri. Invece ecco che io in quanto cattolico dovrei essere in grado di argomentare facilmente, perchè sono stato chiuso in cameretta negli ultimi 25 anni a studiare tutto quello che ha detto o fatto la Chiesa, a farmene un’idea, magari persino ad odiarla.

Invece no, sono nato e cresciuto in una famiglia cattolica, educato di conseguenza, faccio parte di una parrocchia dove c’è la chiesa dove vado di solito. Ho incontrato diverse persone nella mia vita e la mia fede è fortunatamente diventata argomento di discussione. La prima cosa che mi viene in mente stamattina mentre si parla in Consiglio Pastorale, è Pertini che cita Voltaire:”Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perchè tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente.” Cazzo, un italiano? Sì, un italiano, un partigiano, una persona che ha sperimentato sulla pelle il significato di quelle parole. Poi penso anche ad un palestinese, tale Gesù, che dice: “Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”. Ok, non è facile, ma sono convinto di riuscire a vivere una vita serena proprio perchè penso a queste parole.

Siccome forse è stato un post palloso e sconnesso, allego un fatto buffo che mi sta capitando ora….. una caccola mi esce dal naso.
Divertente e lineare, no?

Brevemente…

CARLO entro il 22 settembre deve consegnare tutta la documentazione per la domanda di Laurea. Questa sarà durante la Sessione autunnale a.a. 2007-08 dal 27 ottobre al 13 novembre 2008.

FESTA DEL BARATTO: confermata il giorno 28 settembre 2008 in Piazza dei Signori a Padova, dalle 10 alle 20.
IMPORTANTE: lo spazio baratto sarà solo una parte della più ampia festa del recupero di legambiente (più altro nelle piazze adiacenti). Quindi non portate cose troppo voluminose, dovremo stringerci nello spazio disponibile. Per il momento lo spazio a noi dedicato è segnato sulla mappa che allego qui sotto.

Cartina Piazza dei Signori

Questa l'ho fatta dal mio aeroplanino di carta mentre sorvolavo Piazza dei Signori. Brrrr....che freddo quassù.

La strategia dello struzzo

L’altro giorno stavamo passeggiando per la giungla e abbiamo incontrato uno struzzo. Appena c’ha visto ha cercato di annusarci il sedere, cosa comune tra animali, e appena ha capito che aria tirava, ha infilato la testa sotto terra. Siccome non siamo abituati a vedere struzzi così da vicino, ci siamo incuriositi della faccenda, e pure noi gli abbiamo annusato il deretano, l’unica cosa dell’animale con cui potessimo comunicare. E c’abbiamo anche provato, ma come si sa, un sedere può anche parlare, ma di orecchie manco l’ombra.
Insomma, lo struzzo ci fa capire che è preoccupato, non di noi, ci ha visto in giro e ‘sa’ che siamo brave bestie. No, lui è preoccupato perchè ha visto in giro zebre, giraffe, gorilla, scoiattoli, un sacco di animali che non aveva mai visto e che scopano come ricci (e dalle nostre parti i ricci stanno scomparendo). Era preoccupato che fottendo come animali pungigliosi, questi potessero riprodursi più del ‘normale’ e finire per strabordare. Ha detto che in sogno gli era apparsa una zebra che fotteva con uno struzzo, dando alla luce uno zebrozzo, o una struzzebra, esseri leggendari del folklore struzzesco, portatori di sventura. Invano cercammo di spiegare al piumato deretano che tutti noi discendevamo da scimmie, trichechi, cavallette e rane; saltò fuori uno che disse di discendere dagli unicorni (e per questo era ateo, “Noè bastardo!”). Lo struzzo ci rispose che il passato era passato fino al suo bisnonno, e il suo bisnonno era struzzo, quindi gli struzzi discendono dagli struzzi, vivono nella terra degli struzzi e si riproducono con altri struzzi. Se fosse diverso lui non esisterebbe e il mondo degli struzzi conoscerebbe la Fine.
“…e che male c’è?” pensano in molti, ma nessuno osa, l’uccellone non capirebbe. Uno di noi inizia a spiegargli che non c’è nessun piano ancestrale per la distruzione degli struzzi, anzi, noi amiamo gli struzzi, viva gli struzzi, senza gli struzzi non ci sarebbero le piume di struzzo, le uova di struzzo, il ballo dello struzzo, tutta una serie di cose che arricchiscono tutti noi (chi più chi meno); gli si spiega che anche noi vogliamo salvare gli struzzi, ma che secondo il nostro modesto parere, amputare il pisello a zebre, koala e canguri non ci sembra la tattica migliore. Gli spieghiamo che, sempre secondo il nostro modesto parere, quello che fa di uno struzzo un vero struzzo non è tanto l’enorme didietro che ci mostra da un pezzo, ma quella testa che si ostina a nascondere sottoterra, piena di idee, sogni, visioni di zebrozzi e quant’altro (perchè uno che non è uno struzzo non riuscirebbe mai nemmeno a sognarselo uno zebrozzo).
Non si capisce minimamente se le nostre argomentazioni abbiano colpito nel segno, ormai il poveretto vaneggia di volersi rinchiudere in uno zoo, pensa che in gabbia si sentirà sicuro, tutelato da questa malsana promisquità. Già si immagina quegli stronzi chiusi in gabbia che gli passano davanti, e lui pacifico nel suo piccolo mondo libero di 30m quadrati.
Chiudiamo qui la conversazione con l’enorme deretano, abbiamo letto i giornali e sappiamo che c’è ben poco da fare, chi domina veramente la giungla sono altri struzzi o animali travestiti da struzzi, razza ben peggiore. Mentre ce ne andiamo lo struzzo tiene ancora la testa sotto terra, ma mi piace immaginare che intanto continui a pensare a questo incontro, e che magari un giorno sollevi quella testona bacata, si guardi intorno e se ne vada nel paese delle zebre in cerca dell’amore.

Paolino Paperino Band – Extracomunitario

Note a margine:

  • bello “Before Sunrise” di Richard Linklater
  • la tecnologia non ci fa risparmiare tempo
  • è molto difficile smettere di pensare quando più ci pare, uff…