morti straordinarie di persone ordinarie

Se avesse anche solo immaginato cosa stava per succedergli, avrebbe passato la giornata diversamente. Questo fu l’ultimo pensiero, o quasi. Il penultimo direi. Solitamente l’ultimo è un banale “perchè proprio io” o simile.
E’ incredibile come in pochissimi decimi di secondo siamo in grado di elaborare tanti pensieri e stupircene pure. E’ per questo che qualcuno sostiene che il tempo rallenti. Ma non è tutta la vita che passa davanti, è solo quella dannata ultima giornata. Che non è nemmeno andata tanto male, cioè, un giorno come un altro, senza alti nè bassi. Ma è proprio la sua mancanza di straordinarietà che rompe le palle. Se uno deve proprio andarsene, che si prepari, faccia una festa, che almeno saluti come si deve le persone a cui vuole bene.
Già la situazione è abbastanza ridicola così, che poi sia stata una giornata qualsiasi, non fa altro che aumentare la sensazione di mediocrità del poveraccio. Mentre si rivede mentre accende la macchina e va a lavoro, sente delle fitte allo stomaco, come se solo ora capisse quanto tempo ha sprecato andando a lavorare. Poi ripensa al pranzo coi colleghi, in mensa le solite cose, la pasta fa schifo e il suo amico legge il giornale. Torna a casa e sta un po’ a leggere, la sua unica soddisfazione quotidiana, i suoi fumetti. Arriva la sua ragazza ed escono a bere qualcosa, lei deve vedere un’amica, si sarebbero rivisti dopo cena. Risente il bacio di lei, mentre si salutano di fretta, tanto si sarebbero rivisti poco dopo. Ripensa a quanto scemo è stato, idiota, imbecille, coglione, a non aver pensato che forse non si sarebbero più rivisti. Ma d’altra parte come fa uno a pensare certe cose. E’ convinto che ad una persona normale come lui non dovrebbero succedere. Insomma, stava cucinando tranquillo e BUUUUM…..saltato per aria.
Perchè? Perchè nel suo paese c’è un robot gigante che protegge i buoni dai cattivi. Difende dalle invasioni aliene, vive in una montagna ed è pilotato da un ragazzino. Fantastico. Ma intanto continua a sparare dove capita raggi ad energia fotonica e pugni razzo mentre l’alieno di turno devasta mezza città.
In realtà lo sapeva, dopotutto l’ha sempre saputo che era una comparsa. E pensa: “ma perchè proprio io?”.

mazinga

Volendo andare al cinema a vedere uno tra i seguenti film:

  • The Wrestler
  • Watchmen
  • Istinto di morte (esce il 13 marzo) o Nemico pubblico N°1 (non ho capito con che nome andranno in cartellone)

Avete suggerimenti? Qualcuno vuole venire a vederne uno con me?  Quando andiamo?

Annunci

9 pensieri su “morti straordinarie di persone ordinarie

  1. Io sono incuriosita da The Wrestler, non mi ispirava molto ma diversi me ne hanno parlato bene, quindi partecipo alla visione. Lascio al grande creatore del blog la decisione per la data.
    Ave

  2. concordo con la mia collega: non mi ispira neanche un po’, ma mi ha parlato bene di the wrestler..
    tu organizza, poi vedo se son libero in quella data 😉

    ricky

  3. mumble….

    Considerando ormai Laura quasi-membro della falange padovana, azzardo una proposta bizzarra.
    The Wrestler lo fanno al Porto Astra.
    Mercoledì 11 lo fanno promozionalmente a 5,50€.
    Mercoledì 11 io e ricky abbiamo la partita alle 20.
    Lo spettacolo sarebbe alle 22.35.
    Quante probabilità/voglia abbiamo di riuscire ad andarci?

    Per me ogni altra alternativa padovana è sabato o domenica.

    Watchmen posso andare a vederlo solo con Matteo (se sarà al cinema).

  4. matty la troia

    però siccome the wrestler lo voglio vedere ank io perkè c’è quel gran figo di mikey rourke, dovete aspettare che torno.

  5. Considerando le seguenti congetture:
    1. per essere in tempo al cinema forse non riuscite a farvi la doccia dopo la partita
    2. se il pt 1 dovesse avverarsi… non ci voglio nemmeno pensare
    3. io non potrei non esserci stasera per la paura (sempre del punto 1)
    4. il mio programma era di venire a pd per il week end

    Possiamo trarne le seguenti conclusioni:
    -per me sarebbe meglio nel fine settimana, tuttavia se si dovesse stabilire per stasera mi armerò di maschera antigas e vi raggiungerò al cinema (che non so dove è ma per fortuna esiste google maps)

    Alè

  6. Uè!

    Premetto che la partita dovrebbe finire al massimo entro le 21.30 (ma spero prima). La palestra ha in funzione le docce quindi problemi zero. Se capita che andiamo stasera ti mando un sms. Però forse dovrei passare a prenderti, ma dove? La faccenda che abiti in centro mi causa dei problemi celebrali-organizzativi….
    boh….ci sentiam poi

  7. alla fine eravamo in orario, puliti e vittoriosi.. ma la mia stanchezza (e i problemi celebrali-organizzativi di Giulio) ha fatto saltare tutto . chiedo umilmente scusa!

  8. beh beh, signori, alla fine al cinema ci son andato.

    The Wrestler è un bel film, lo consiglio. Sicuramente non è dei più allegri, ma vi sconsiglio di valutarlo male lasciandovi trarre in inganno da facili pregiudizi su rourke o lottatori mascherati.
    Non voglio fare retrospettive su Aronofsky, anche perchè poi matte arriva a sparare merda :P, ma non si può negare che il regista c’abbia messo del suo. Sicuramente Rourke recita bene trovandosi un ruolo cucito su misura, ma anche la storia è ben costruita e il wrestling è un’ottima situazione per parlare di chi vorrebbe risvegliarsi dal torpore di troppi fallimenti.

  9. Qualcuno ha elaborato il concetto:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...