Film brutti

Grazie all’iniziativa Festa del Cinema, sono riuscito ad andare a vedere un film brutto al cinema spendendo solo 3 €.

Il film era The Man with the Iron Fists, di RZA. Che non solo ha fatto male l’attore, la sceneggiatura e la regia. Ha fatto male anche l’unica cosa che di solito fa bene, ovvero la colonna sonora. Menzione speciale a Eli Roth che si riconferma in grado di rovinare qualsiasi cosa a cui collabori. Grande rammarico per non aver devoluto i miei soldi a Iron Man 3.

Con un pizzico di orgoglio, posso dire di essere in una fase molto positiva della stagione “film brutti“. Pochi giorni fa, ho infatti visto un classicone anni ’80: Linea mortale. Ricordavo spezzoni del film, ma non l’avevo visto tutto. Mi ha permesso di confermare che: un Baldwin deve sempre trombare con qualcuno; la qualità di un film è inversamente proporzionale al numero di attori famosi che ci recitano; il Mereghetti dà 2 stelline a qualsiasi cazzata.

Non sono sicuro di aver concluso la stagione dei film brutti, sento di avere ancora frecce al mio arco. Resta la domanda: perchè vedere film brutti? Ancora non lo so. Devo vederne altri per potervi rispondere.

Annunci